homemade breadLa maggior parte di noi non può immaginare la vita senza il pane. pane croccante o bagnata e pesante, bianco o integrale, fresco, duro o arrostito ,per molti per la prima colazione il prodotto e’ obbligatorio e non solo. L’acquisto di pane può sostituire il pane fatto in casa? Beh, non solo è possibile, ma anche dovrebbe!
Il pane che compriamo nei negozi, è molto spesso prodotto utilizzando vari tipi di “sostegno”, per esempio coloranti, riempitivi -gli additivi che lo rendono che possa essere tenuto fresco e si presenterà molto più attraente. Come sapete, gli alimenti arricchiti con additivi artificiali dovrebbero essere evitati, soprattutto se abbiamo a cuore la qualità consumata da noi. Questo principio dovrebbe valere anche nel caso del pane – il pane o i panini. E qui, come in ogni altro caso, la controparte domestica risulta essere più sana, essendo in occasione gustosa (e anche più gustosa …)

Quale farina scegliere?

flour
La scelta della farina è la chiave .Scegliendo la farina purificata,cuociamo il tipico pane bianco. Quindi cerchiamo di scegliere di acquistare il grano intero (tipo 1850) o integrale (tipo 2000) . Per quanto riguarda la sua origine , di solito abbiamo una scelta di farina o di segale , ma sul mercato ci sono anche la farina di farro per fare il pane .
Il pane a lievitazione naturale fatto in casa
Il pane integrale lievitato ( Da non confondere con il pane con la farina integrale di lievito pomposamente chiamato integrale) è sicuramente in buona salute ed è caratterizzato da uno specifico valore del gusto – è meno salato , leggermente acidulo , più pesante e riempito e mantiene una maggiore durata. La preparazione di lievito può sembrare problematico, ma in realtà non è troppo difficile . Si dovrebbe anche ricordare che la pasta madre , una volta preparata e’ adatta per il riutilizzo , così si dovrebbe prendere il tempo per fare il primo lotto . A maggior ragione quando abbiamo gola sul pane di segale , che sullo stesso lievito non si cuoce , perché contiene troppo poco glutine. In questo caso , l’ uso della pasta madre è quindi necessario . Così , come preparare la pasta madre ? Per fare questo , dobbiamo avere :
– Farina integrale di segale ( tipo 2000)
– Acqua tiepida
– Barattolo .
Come si può vedere , l’elenco degli ingredienti ed “attrezzatura” non è troppo lungo . Nel vaso versa 1/2 tazza di acqua e versa1/2 tazza di farina . Lasciate riposare il composto in un luogo caldo ( 25-30 gradi centigradi ) per un giorno . Dopo la sua scadenza ( e ogni giorno successivo per 5-7 giorni ) , versa 1/3 del bicchiere d’acqua nel vaso e versa 1/3 di tazza di farina . Pronto a cuocere il pane la lievitazione naturale ha un odore un po ‘ acida e ci sono delle “bolle ” . Conserva in frigorifero .
Il pane a lievitazione naturale prepara in questo modo- stucco , quindi prepara , con il suo uso , la pasta correttamente . Il lievito è collegato alla pasta madre , farina e acqua ( in un rapporto di 1 : 1,5 : 1,5 ) . Cresce circa otto ore. Uniamo poi , di nuovo qui , con farina , acqua e additivi ( noci, semi , semi, sale, cumino , zucchero, frutta secca , ecc ) . Questo crea una appropriata pasta. Rinviata a teglie dovrebbe spendere le sue poche ore per crescere . Allora è pronta per la cottura ! Le proporzioni di diversa farina , lievitazione , additivi , ecc , così come il tempo e la temperatura di cottura dipendono in gran parte da che pane si vuole fare.